Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ambasciatori d'Italia in Turchia

 

Ambasciatori d'Italia in Turchia

Ambasciatori della Repubblica Italiana in Turchia

1947 Renato Prunas

1950 Luca Pietromarchi

1958 Massimo Magistrati

1961 Mario Luciolli

1964 Francesco Lo Faro

1967 Mario Mondello

1971 Pierluigi Alverà

1973 Giorgio Smoquina

1975 Girolamo Messeri

1979 Eric Da Rin

1981 Bartolomeo Attolico

1983 Piero Ferraboschi

1988 Giorgio Franchetti Pardo

1993 Luigi Maria Fontana Giusti

1995 Michelangelo Pisani Massamormile

1997 Massimiliano Bandini

1999 Vittorio Claudio Surdo

2004 Carlo Marsili

2010 Gianpaolo Scarante

2015 Luigi Mattiolo

 Ambasciatori e Ministri Plenipotenziari del Regno di Sardegna e d’Italia

1859 Giacomo Durando

1861 Marcello Cerruti

1862 Camillo Di Bella Caracciolo

1863 Giuseppe Greppi

1866 Emilio Visconti Venosta

1867 Giuseppe Bertinatti

1869 Raffaele Ulisse Barbolani

1875 Luigi Corti

1886 Francesco Galvagna

1887 Alberto Blanc

1891 Costantino Ressman

1892 Luigi Avogadro Di Collobiano Arborio

1894 Tommaso Catalani

1895 Alberto Pansa

1901 Obizzo Malaspina Di Carbonara

1904 Guglielmo Imperiali Di Francavilla

1910 Edmondo Mayor De Planches

1912 Camillo Garroni

1924 Giulio Cesare Montagna

1925 Luca Orsini Baroni

1929 Pompeo Aloisi

1932 Vincenzo Lojacono

1934 Carlo Galli

1938 Ottavio De Peppo

1943 Raffaele Guariglia Di Vituso

1943 Guido Rocco

1945 Alberto Marchetti Di Muriaglio

Baili, Ambasciatori e Inviati Straordinari in Turchia dalla Repubblica di Venezia

Il termine “bajulus” compare per la prima volta nel trattato di pace stipulato nel 1265 tra l’Imperatore bizantino Michele VIII Paleologo e la Repubblica di Venezia per designare il rappresentante veneziano a Costantinopoli. Da allora le funzioni del “bailus” saranno quelle di ambasciatore della Repubblica di Venezia e di console per la tutela degli interessi dei sudditi della Serenissima. La carica di bailo assume sempre maggiore importanza con la caduta dell’Impero bizantino e la conquista di Costantinopoli nel 1453 da parte dei turchi ottomani.

bailo

 [Cerimonia della profumazione del bailo durante l’udienza davanti al gran visir (Taeschner, 1925, Nr. 52)]

 

Dal XV al XVIII secolo

 

 Riferimenti bibliografici:
- Il Palazzo degli Ambasciatori di Venezia a Costantinopoli e le sue antiche memorie / Tommaso Bertelé – Bologna, 1932.
- Ambasciate d'Italia in Turchia / Graziano, Vittorio. - Catania : Mediterraneum, 1994.
- Il Palazzo di Venezia a Istanbul e i suoi antichi abitanti / İstanbul’daki Venedik Sarayı ve Eski Yaşayanları / A cura di / Hazırlayan   Maria Pia Pedani – Venezia: Edizioni Ca’ Foscari, 2013.

 


372